Massaggio sportivo

Il massaggio sportivo può essere suddiviso in 3 tipologie:
  • pre-gara, post-gara,
  • di mantenimento
  • defaticante (quest’ultimo spesso associato al massaggio decontratturante).

E’ un tipo di massaggio che varia a seconda della disciplina sportiva praticata, spesso però si commette l’errore di pensare che sia riservato solo ad atleti professionisti, invece è molto adatto e consigliato specialmente ad atleti amatoriali che andando avanti con l’età possono incorrere più facilmente in infortuni muscolari più o meno gravi. Un massaggio programmato e costante riduce notevolmente l’incorrere di questi problemi.

Massaggio Sportivo pre-gara: questo tipo di massaggio serve a preparare l’atleta al successivo sforzo fisico, si effettuano manovre molto rapide e veloci mai troppo profonde, favorendo la vascolarizzazione e aumentano la temperatura muscolare. Non sostituisce, bensì affianca la fase di riscaldamento, aumentandone i benefici e preparando l’atleta alla competizione che andrà ad affrontare, riducendo al minimo eventuali traumi muscolari.

Massaggio Sportivo post-gara: questo tipo di massaggio si effettua subito dopo una competizione sportiva, serve ad aiutare l’atleta ad accelerare il recupero muscolare, favorendo e velocizzando l’eliminazione dell’acido lattico. Le manovre rispetto al massaggio pre-gara, sono molto lente (sempre poco profonde), rilassanti e drenanti, è un massaggio molto piacevole perchè aiuta il rilassamento muscolare e generale, favorisce il recupero psicofisico e aiuta a guarire i piccoli microtraumi che si creano durante il gesto atletico.

Massaggio Sportivo di mantenimento (o defaticante): questo tipo di massaggio si deve effettuare almeno 48 ore dopo una prestazione sportiva, questo perchè è un massaggio che prevede manovre molto profonde, spesso infatti è associato al massaggio decontratturante. Le manovre di questo massaggio aiutano a riallungare le fibre muscolari che durante il gesto atletico tendono ad accorciarsi, non sostituisce la fondamentale pratica dello stretching muscolare, bensì la affianca portando notevoli benefici. E’ un massaggio spesso doloroso, ma già dal giorno dopo se ne apprezzano i risultati.

Tratto dal sito: www.robertotiberi.it Daniele Zanoni massaggiatore

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.